La saga continua (preposizione “da”)

L'avventure di Telma e Luisa continua. . .

L’avventure di Telma e Luisa continua. . .

 

 

Luisa:  Ciao, Telma.  Come stai oggi?  Stavo pensando di quando era da ragazza.  Sempre mi piace molto vado in bici ma non ho mai il tempo.

Telma:  Allora, perchè Luisa?

Luisa:  Allora dai 14 ai 16 anni ho cucinato le cene per mia famiglia.  Da allora imparavo a cuoca molto buona.

Telma:  Davvero!  Da quando in qua eri una cuoca buona?

Luisa:  Quando mia mamma era malato poi devo cucinare.  Mia famiglia si piace cibo buono allora devo cucinare.  Qualche volte i cibi da incubo e mio babbo ha detto, “Beh!  Deva imparare a cucinare più migliore!  Mi viene da piangere!  Faccio da lupi!”

Telma:  Luisa, morirò dal ridere!  Ma adesso il tuo cibo è sempre buono da mangiare!  Da amica dirti se il cibo è cattivo!

Luisa:  Mamma mia, Telma.  Sei una cara amica.  So sempre mi dirai la verità nuda e cruda!  Adesso, andiamo in bici!!

 

La pasquetta in Italia

(Il preposizione sfida continua.  Oggi cominciavamo “a.”)

download (1)

Due anni fa era a Montepulciano per Pasqua.  Era la studentessa a scuola il Sasso.  Dormivo alla casa di Gabriella, la mia padrona di casa.

Pasqua era da solo allora ho pranzato al ristorante Gattavecchi, il mio preferitò.  Poi faccio la passeggiata circa il villaggio.  Il giorno era bellissima!

Il prossimo giorno, La pasquetta, Gabriella mi ha detto, “Penso a te.  Andiamo a Città della Pieve per la sagra.  Usciremo a mezzogiorno.”

Allora siamo andati a Città della Pieve.  Abbiamo camminato circa la città a piedi, che mangiavamo e che chiacchieravamo.  Ho mangiato l’arancina e abbiamo bevuto il vino sagrantino.  Era molte belle giorno!

Quando tornarci a casa mi ha detto, “Gabriella, grazie di tutto!!  So si piace la mia scialle.  Te lo regalo.”  Gabriella ha detto, “Sono molta felice!  Grazie mille!”

(Questa storia è vero in genere!!)